sopralluoghi effettuati presso i cantieri didattici di ingegneria naturalistica svolti negli anni precedenti

View Full Details

 

Cantiere didattico svolto presso l'area verde dell'Istituto Geometri Tallini

View Full Details

Esercitazioni pratiche svolte nell'ambito del corso di Ingegneria naturalistica

View Full Details

 

corso di ingegneria naturalistica - aprile - maggio 2016
Istituto Tecnico Costruzioni Ambiente e Territorio " Bruno Tallini" di Formia


Si è concluso il progetto di alternanza scuola-lavoro, avente come tema centrale l’ingegneria naturalistica, che ha visto coinvolti i ragazzi delle classi terze dell’Istituto Tecnico C.A.T. “Bruno Tallini” di Formia, guidati dai docenti A.Carollo, V.Astarita, G.Burricco, A.Ciaramaglia, G.Iodice, T. Maggio, S. Martino,U. Manauzzi, P. Russo, G. Tomao.
Un’iniziativa, questa, innovativa per l’ Istituto, unica nell’ambito dell’istruzione secondaria superiore italiana e che si ripete per il sesto anno.
L’obiettivo è, oltre all’acquisizione di conoscenze integrate per ampliare le capacità di agire, di scegliere e di decidere nella realtà, quello di diffondere la conoscenza delle tecniche di ingegneria naturalistica tra gli studenti.
Si tratta di un progetto formativo di tipo tecnico-professionale, durante il quale i giovani studenti sono stati coadiuvati da esperti del settore che da anni collaborano con l’Istituto su queste tematiche, quali l’ing. Paolo Cornelini, esperto del settore, la dott.ssa Olivia Iacoangeli, geologo libero professionista, progettista ambientale e docente di ingegneria naturalistica, nonchè dai tecnici del Parco Regionale Naturale “Riviera d’Ulisse” e del Parco Naturale dei Monti Aurunci. Nel corso delle 12 giornate previste per l’alternanza, i ragazzi hanno appresso le principali tecniche di ingegneria naturalistica, i materiali utilizzati e le finalità degli interventi; hanno inoltre visitatoil Vivaio di specie autoctone del Parco dei Monti Aurunci ad Itri, nonché alcune importanti opere di ingegneria naturalistica precedentemente  realizzate nel comune di Itri, alle falde del Vesuvio, ad Atina e aCassino.
All’esperienza hanno preso parte altri importanti personalità del mondo dell’ingegneria naturalistica, come i rappresentanti degli Enti Parco, che hanno provveduto ad illustrare ai ragazzi lespecie autoctone presenti sul territorio e a fornire un aiuto prezioso agli studenti nella realizzazione delle opere, l’ingegnere Gino Menegazzi, esperto in ingegneria naturalistica, che ha lavorato all'interno del Parco Nazionale del Vesuvio come coordinatore di progetti e gestione di risorse umane. Il corso ha avuto come esperienza finale di cantiere il sito posto all’interno dell’Istituto. I ragazzi, con l’assistenza dei docenti e degli esperti degli enti parco, hanno quindi avuto l’opportunità di applicare quanto studiato per realizzare materialmente alcuni interventi:  una palificata latina, una palificata semplice, una grata, dei gradini, una fascinata viva e una viminata viva seminterrata.
Nella cerimonia conclusiva sono intervenuti oltre al docente coordinatore del progetto AntonelloCarollo e alleprof.sse Donata Padovani e Clara Zanotto, l’ing. Paolo Cornelini, la dott.sa Olivia Iacoangeli, l’assessore alla scuola e alla pubblica amministrazione Maria Rita Manzo, il rappresentante del Parco Naturale dei Monti Aurunci, Raffaele Buttaro e il rappresentante del Parco Regionale Naturale Riviera D’Ulisse, Nicola Marrone.

Un’esperienza che i ragazzi ricorderanno sicuramente con entusiasmo!